Divisori per ufficio: come tutelare ordine e privacy negli uffici open space

Buona parte degli uffici di oggi è organizzata in ambienti open space. La teoria degli spazi condivisi per favorire la collaborazione e la comunicazione tra colleghi ha raccolto nel tempo molti consensi, ma ad un certo punto si è scontrata con una realtà fatta di rumore, stress, minore produttività e assenza di privacy. Non tutti possono permettersi di cambiare sede per sceglierne un’altra dotata di pareti e porte; esistono però soluzioni alternative, rappresentate dagli elementi divisori, che possono risolvere la questione con facilità.

Con il nome divisori per ufficio si indicano una serie di complementi di arredo di materiali, forme e strutture anche molto diversi tra loro, che in comune hanno la capacità di partizionare gli spazi.

La scelta del divisorio “giusto” dipende da cosa desideriamo ottenere ricreando uno spazio chiuso o semichiuso.

Alcuni pannelli divisori fissati a parete possono tutelare la privacy e allo stesso tempo creare corridoi e percorsi "consigliati".

Alcuni pannelli divisori fissati a parete possono tutelare la privacy e allo stesso tempo creare corridoi e percorsi “consigliati”.

Occhio non vede, se i pannelli divisori sono installati

Quando vogliamo proteggere la privacy attorno ad una postazione operativa, che sia per tutelare il lavoratore o l’ospite ricevuto (pensiamo ad esempio a quegli uffici in cui vengono svolte pratiche in presenza del cliente), i pannelli divisori sono la soluzione ideale. L’inserimento di divisori di questo tipo, infatti, tutela da sguardi indiscreti e mette le persone in una condizione psicologica di maggiore tranquillità.

L’inserimento di questi pannelli divisori non è impegnativo né dal punto di vista pratico né dal punto di vista dei costi, ma garantisce un risultato ottimale. A seconda del modello, possono essere fissati al muro come “estensioni della parete” o montati su strutture freestanding, rimanendo spostabili in base alle necessità.

Garantire la privacy quando le postazioni operative sono molto ravvicinate è importante. Questi pannelli divisori traforati, in più, sono anche decorativi.

Garantire la privacy quando le postazioni operative sono molto ravvicinate è importante. Questi pannelli divisori traforati, in più, sono anche decorativi.

Contro il rumore, scegliamo divisori fonoassorbenti

Se oltre a garantire un po’ di riservatezza a chi lavora vogliamo rendere l’openspace più vivibile a livello acustico, dovremo scegliere divisori fonoassorbenti. Dei pannelli fonoassorbenti abbiamo già parlato approfonditamente in un altro articolo; qui intendiamo concentrarci su una particolare versione di questo prodotto, ovverosia quella utilizzabile per dividere lo spazio in un open space.

I pannelli fonoassorbenti montati su queste strutture diventano dei divisori decorativi e funzionali.

I pannelli fonoassorbenti montati su queste strutture diventano dei divisori decorativi e funzionali.

I pannelli fonoassorbenti, grazie alle proprietà dei materiali con cui sono realizzati, migliorano la sonorità degli ambienti in cui vengono inseriti. Se non inseriti nella controsoffittatura o applicati alle pareti, ma scelti nella versione free standing o montati su apposite strutture, possono risolvere il nostro problema.

Questa versione free standing unisce tra loro i pannelli fonoassorbenti mediante una cinghia elastica disponibile in 3 finiture, dotata di bottoni in acciaio ed occhielli che permettono di ottenere soluzioni lineari, soluzioni a “T”, ad “L” o ad “X”.

Questa versione free standing unisce tra loro i pannelli fonoassorbenti mediante una cinghia elastica disponibile in 3 finiture, dotata di bottoni in acciaio ed occhielli che permettono di ottenere soluzioni lineari, soluzioni a “T”, ad “L” o ad “X”.

Per i nostalgici, ecco le pareti divisorie (fisse e manovrabili)

Se siete dei tradizionalisti e siete convinti che le partizioni dello spazio si facciano solo con le pareti, non preoccupatevi: abbiamo la soluzione per voi. Le pareti divisorie sono elementi verticali che servono a suddividere gli spazi lavorativi; essendo delle “aggiunte”, sono perfette per adattarsi al mutare delle esigenze di un ufficio già avviato.

Rispetto alle classiche pareti in muratura o cartongesso, presentano una serie di vantaggi notevoli, che vi invitiamo a leggere nell’articolo che avevamo loro dedicato qualche tempo fa. In questa sede ci limiteremo a ribadire che “tirare su un muro” per dividere un open space non è così complicato come potreste immaginare; le soluzioni esistenti, inoltre, sono così diverse tra loro che è impossibile non trovare quella più adatta alle vostre necessità.

Per creare una stanza in un open space senza sacrificare la luminosità dell'ambiente, le pareti divisorie in cristallo sono perfette. Per la privacy, è possibile affiancare un sistema di tende tecniche, da chiudere al bisogno.

Per creare una stanza in un open space senza sacrificare la luminosità dell’ambiente, le pareti divisorie in cristallo sono perfette. Per la privacy, è possibile affiancare un sistema di tende tecniche, da chiudere al bisogno.


Se avete necessità di ridisegnare gli spazi del vostro ufficio, rivolgetevi senza esitazioni al nostro team. Contattateci per informazioni: il progetto e il preventivo sono sempre gratuiti.

Divisori per ufficio: come tutelare ordine e privacy negli uffici open space ultima modifica: 2017-11-28T11:00:42+00:00 da Arredo Ufficio LAB by Simone Buscaglia